Ho segnato un solco nella comunicazione con me stessa basato su consapevolezza e oggettività

Ho iniziato il coaching pensando ad un percorso tramite il quale misurare le mie capacità ed acquisire nuove competenze. Sono partita esprimendo la forza manageriale di una vista d’insieme, pensando che fosse l’unico e il miglior modo di essere al servizio dell’azienda e del mio team e ritenendo intrinseco delle possibili manchevolezze. Incontro dopo incontro, o meglio ascolto dopo ascolto, con Alessandra ho condiviso un’indagine nel mio stile di pensiero, di vita, nelle mie convinzioni più ferme e come una curva discendente sono precipitata in giù al diretto confronto con le mie debolezze, le mie incertezze e i miei desiderati più o meno nascosti. Poi abbiamo lavorato su ciascuna di queste: una per una abbiamo capito da dove nascevano, come le affrontavo, come le potevo superare e come queste di fatto influenzano la mia vita professionale e privata. Penso di aver oramai segnato un solco nella comunicazione con me stessa basato su sincerità, consapevolezza e oggettività che mi sarà di aiuto per affrontare meglio la complessità dei rapporti con gli altri e l’intensità degli impegni professionali e non solo.
“Sono felice che tu sia felice che io sia felice…….a prescindere”  (questo è il nome del video a supporto del coaching, usando il Metodo YesCoaching).
GRAZIE.

By | 2018-02-09T15:28:34+00:00 Novembre 30th, 2017|